facebook
instagram
twitter
nome brand2.jpeg

SEGUIMI SUI SOCIAL

Privacy Policy & Cookie Policy

irshan (3).jpeg

BLOG & NEWS

Sogni e passioni

tw-12

Il popolo dei Nirb
Razze fantasy, Dungeons & Dragons, Creatore di Mondi,

Il popolo dei Nirb

Gianluca Villano

10-12-2023 13:58

Razze di Arbor 1: I Nirb

Il
#Articolo, #personaggicattivi, #sagafantasy, #librifantasy,

Il "Male" su Arbor

Gianluca Villano

22-10-2023 15:55

Breve analisi dei "cattivi" della Saga

Come creare animali fantastici - Il Rogra
#animalifantastici,

Come creare animali fantastici - Il Rogra

Gianluca Villano

05-09-2023 09:30

Come creare animali fantastici - Il Rogra

Irshan, la prima storia di Arbor
CoverReveal, fantasy, Irshan, #blog, #GianlucaVillano, #AutoreFantasy, #Articolo, #Immaginefantasy,

Irshan, la prima storia di Arbor

Gianluca Villano

03-06-2022 23:55

Quando ho creato il mondo di Arbor, la Città di Irshan è stata la prima realtà che è nata dalla mia fantasia

Il "Male" su Arbor

22-10-2023 15:55

Gianluca Villano

#Articolo, #personaggicattivi, #sagafantasy, #librifantasy,

Il "Male" su Arbor

Breve analisi dei "cattivi" della Saga

Sono sempre stato affascinato dai grandi cattivi delle storie fantasy. Ne potrei menzionare tantissimi e tutti sarebbero validissimi antagonisti dell’eroe buono. Nella creazione della terra di Arbor, come per ogni altro aspetto, ho immaginato malvagi che fossero i più originali possibili. Ho lavorato molto sulla loro psicologia, sottile e non facile da comprendere. Non volevo che fossero dei mostri, ma delle vere e proprie entità prive di empatia, capaci di crudeltà gratuite e sconvolgenti. 

Ho ampiamente delineato il personaggio di Nhea, Paladina decaduta della Rosa Bianca, in tutti i romanzi della Saga, in particolare nel quarto e nell’ultimo, così come i suoi due più fedeli seguaci: Mor-Vidia, conosciuta anche come “La Pura” e Signora dei Divoratori e Carvahèl, il Negromante. Ma nell’ultimo romanzo, ho finalmente descritto gli antagonisti per eccellenza del protagonista, che è Logren. Sto parlando di Lord Agravan, il Primo Immortale umano e dell’Haorian, il semi-dio, servo dell’Iniquo, che rappresenta il Dio Supremo della Menzogna e del Vuoto. Ciò che muove la malvagità del Primo Immortale è il piacere perverso di creare discordia e, ovviamente, non starò a rivelarvi adesso quali siano le motivazioni dell’Haorian. Vi rimando, infatti, alla lettura del gran finale della Saga: L’equilibrio dei Tre Regni

Ma i cattivi di Arbor sono anche quelli che ha sapientemente descritto il mio carissimo amico Daniele “Kinder” Rea, nella Prefazione del libro, della quale vi propongo un breve estratto:  

 

“La battaglia tra il bene e il male è infinitamente affascinante perché vi partecipiamo ogni giorno.” 

Cit. Stephen King

 

Immaginate un mondo senza il male. 

Una meravigliosa utopia sognata da personaggi come John Lennon, Gandhi o il Dottor Destino. Popoli che vivono in pace, senza più guerre o famiglie distrutte, nessuno pronto ad ucciderti per un parcheggio. Così meraviglioso che è difficile anche solo sognarlo.

 

Adesso immaginate un mondo fantastico senza il Male. 

Il Signore degli Anelli? Una versione di “4 Hotel” con gli Hobbit invece di Bruno Barbieri. “La Locanda del Puledro Impennato offre ottima birra e uno stufato degno di un Re di Gondor, ma per le stanze non ci siamo proprio: incappucciati che ti entrano in camera la notte per pugnalarti può anche capitare, ma il fatto che non hanno nemmeno il topper sulle brande non è possibile”. 

Harry Potter? Una serie teen ambientata in una scuola tra sport pomeridiani e primi amori. “É Bravo ma non si applica Signora Potter, passa tutto il giorno a fare pantegane lucenti con il compagno di banco, quello roscio. Ha provato a farlo studiare un po’ con la secch… ehm con la Signorina Granger?”. 

Il Trono di Spade? Una riunione di condominio, ma senza omicidi. O comunque meno omicidi di quando si devono decidere i lavori nel palazzo. Ma pur sempre una riunione di condominio di cui ancora non si vede la fine. 

 

Decisamente noioso vero? Del tipo che ti fa rivalutare il catalogo ikea come intrattenimento o quasi peggio di un concerto dei Jalisse in cui puoi bere solo birra analcolica. 

(testo completo sul romanzo L’equilibrio dei Tre Regni)

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER >>>